Alberto Repetti Art

Artworks of Alberto Repetti's Artist, Oil Painting, Ballpoint Pen Drawing and more

“Dies Irae”

2

Ballpoint Pen on Cardboard, 73 x 53 cm, January 2021


An observation on the landscape as an environment under construction, like the development of a strategy game where the difficulties put in place by the person who thought of the environment must be overcome by the player.

Clik on Image to enlarge it

The human being, the designer, as a challenger and challenged and the spectator as a reconstructor of the path of signs, of all the movements that have contributed to the work.
In this case, nature, which is the recognizable element, is inaccessible except with the gaze. It is not a comforting place, nor a sky on which to look serenely. It is a place that requires a strong and motivated response from the viewer’s gaze to put together all the parts, the bushes, the small and rugged clearings, the intricate brambles, the inaccessible vegetation, or close the eyes and let everything this becomes wonderfully incomprehensible like a new language that we absolutely want to decipher.

Un’osservazione sul paesaggio come ambiente in costruzione, come lo sviluppo di un gioco di strategia dove le difficoltà messe in campo da chi ha pensato al campo di gara devono essere superate dal giocatore.
L’ essere umano, il designer, come sfidante e sfidato e lo spettatore come ricostruttore del percorso dei segni, di tutti i movimenti che hanno contribuito all’opera.
In questo caso la natura, che è l’elemento riconoscibile, è inaccessibile, se non con lo sguardo. Non è un luogo confortante, né un cielo su cui posare lo sguardo serenamente. E’ un luogo che richiede una risposta forte e motivata dallo sguardo dello spettatore, per mettere insieme tutte le parti, i cespugli, le radure piccole e aspre, i rovi intricati, la vegetazione inaccessibile, oppure chiudere gli occhi e lasciare che tutto questo diventi meravigliosamente incomprensibile come una nuova lingua che vogliamo assolutamente decifrare.

Clicca sull’immagine per ingrandirla

2 thoughts on ““Dies Irae”

  1. Luis Enrique Antolín

    Mi piace molto il biroscape ed anche la presentaqzione, la riffesione. Non só parlare italiano,per questa causa non pó dire tutto quanto pottrebo riffletere dalla mia parte e non voglio farlo in inglese, fra un italiano ed un spagnolo mi sembra quasi come “contra natura”. Un abraccio.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: